Valvola a farfalla split asettica

Valvola a farfalla split asettica

___

La gamma di valvole di trasferimento ChargePoint AseptiSafe® ottimizza la qualità del prodotto e offre una maggiore assicurazione di sterilità, una semplice sterilizzazione durante il processo e alte prestazioni nel contenimento dei prodotti pericolosi.

Informazioni sui prodotti

Le valvole di trasferimento asettico di polveri ChargePoint garantiscono una maggiore assicurazione di sterilità quando si maneggiano ingredienti sensibili e piccoli componenti durante le operazioni di riempimento/finitura nel trattamento asettico e durante i processi di produzione di sostanze biotecnologiche attive (API) sterili.

La gamma AseptiSafe® fornisce vantaggi multipli all’utente e al processo del prodotto, tra cui:

  • Mantenimento dell’integrità dell’area critica
  • Rimozione della necessità di aree che richiedono un’elevata classe di controllo dell’aria e di ingombranti DPI
  • Trattamento delle polveri tossiche con il vantaggio di una maggiore sicurezza del personale e di un ambiente privo di polvere
  • Massima resa nel trasferimento di prodotti a scarsa scorrevolezza ed elevato valore

Per soddisfare le esigenze di configurazione dell’area critica e del processo dei nostri clienti sono disponibili vari metodi alternativi di sterilizzazione delle superfici di contatto e di tenuta della valvola AseptiSafe®.

ChargePoint AseptiSafe®

Metodo di sterilizzazione: autoclave o/e SIP (Steam In Place)

  • Facile aggiornamento degli impianti nuovi o esistenti ai requisiti NBF
  • Metodo SIP prima del trasferimento del materiale
  • Ideale per l’installazione in cleanroom di alto livello con isolatori/RABS o sistema LAF (Laminar Air Flow) esistente o altro sistema di controllo dell’aria di classe superiore

ChargePoint AseptiSafe® pro

Metodo di sterilizzazione: SIP/ISO5 HEPA LAF

  • Le porte interne convogliano l’aria pulita di Grado A direttamente sull’interfaccia della valvola
  • Il gruppo remoto filtro/ventola eroga aria al filtro HEPA terminale collocato accanto all’interfaccia della valvola
  • Utilizzabile per il controllo di polveri a elevato contenimento con la raccolta del particolato in polvere dalla seconda porta e il reinserimento in un sistema di filtrazione dell’aria a circuito chiuso
  • La semivalvola attiva usa il metodo SIP mediante un’unità passiva.
  • Le due semivalvole sono agganciate tra loro.
  • La semivalvola attiva è la parte di spinta della valvola. Una volta azionato, il disco si apre per permettere il trasferimento del prodotto attraverso la valvola. Le semivalvole attiva e passiva sono sigillate tra loro per evitare la penetrazione del materiale nella zona critica. Al termine del trasferimento del materiale, la valvola si chiude.
  • Sganciando le semivalvole attiva e passiva l’una dall’altra, si espongono le superfici precedentemente chiuse garantendo un trasferimento pulito.
ProcessesProducts
Caricamento contenitoriPolveri sfuse
Riempimento ed erogazione isolatore/sistema RABSSostanze intermedie
Scarico dall'essiccatorePrincipi attivi
Autoclave – carico/scarico componentiComponenti (per esempio tappi)
Trasferimento alla linea di riempimentoMateriali tossici/altoattivi
Preparazione buffer
Campionamento

  • Panoramica

    Le valvole di trasferimento asettico di polveri ChargePoint garantiscono una maggiore assicurazione di sterilità quando si maneggiano ingredienti sensibili e piccoli componenti durante le operazioni di riempimento/finitura nel trattamento asettico e durante i processi di produzione di sostanze biotecnologiche attive (API) sterili.

    La gamma AseptiSafe® fornisce vantaggi multipli all’utente e al processo del prodotto, tra cui:

    • Mantenimento dell’integrità dell’area critica
    • Rimozione della necessità di aree che richiedono un’elevata classe di controllo dell’aria e di ingombranti DPI
    • Trattamento delle polveri tossiche con il vantaggio di una maggiore sicurezza del personale e di un ambiente privo di polvere
    • Massima resa nel trasferimento di prodotti a scarsa scorrevolezza ed elevato valore

    Per soddisfare le esigenze di configurazione dell’area critica e del processo dei nostri clienti sono disponibili vari metodi alternativi di sterilizzazione delle superfici di contatto e di tenuta della valvola AseptiSafe®.

    ChargePoint AseptiSafe®

    Metodo di sterilizzazione: autoclave o/e SIP (Steam In Place)

    • Facile aggiornamento degli impianti nuovi o esistenti ai requisiti NBF
    • Metodo SIP prima del trasferimento del materiale
    • Ideale per l’installazione in cleanroom di alto livello con isolatori/RABS o sistema LAF (Laminar Air Flow) esistente o altro sistema di controllo dell’aria di classe superiore

    ChargePoint AseptiSafe® pro

    Metodo di sterilizzazione: SIP/ISO5 HEPA LAF

    • Le porte interne convogliano l’aria pulita di Grado A direttamente sull’interfaccia della valvola
    • Il gruppo remoto filtro/ventola eroga aria al filtro HEPA terminale collocato accanto all’interfaccia della valvola
    • Utilizzabile per il controllo di polveri a elevato contenimento con la raccolta del particolato in polvere dalla seconda porta e il reinserimento in un sistema di filtrazione dell’aria a circuito chiuso
  • Come funziona
    • La semivalvola attiva usa il metodo SIP mediante un’unità passiva.
    • Le due semivalvole sono agganciate tra loro.
    • La semivalvola attiva è la parte di spinta della valvola. Una volta azionato, il disco si apre per permettere il trasferimento del prodotto attraverso la valvola. Le semivalvole attiva e passiva sono sigillate tra loro per evitare la penetrazione del materiale nella zona critica. Al termine del trasferimento del materiale, la valvola si chiude.
    • Sganciando le semivalvole attiva e passiva l’una dall’altra, si espongono le superfici precedentemente chiuse garantendo un trasferimento pulito.
  • Caratteristiche tecniche

  • Guarda il video del prodotto
  • Prodotti correlati